[Recensione] Doll Bones ~ La bambola di ossa – Holly Black

dollTitolo: Doll Bones ~ La bambola di ossa

Autore: Holly Black

Prezzo: € 17,00

Pagine: 228 p.

Data di uscita: 27 maggio 2014

Traduttori: Giuseppe Iacobaci

Illustratori: Barbara Canepa

Editore: Mondadori

 

 

Trama:

A dodici anni, Zach passa i pomeriggi a inventare storie con le sue due migliori amiche, Poppy e Alice: i tre hanno affidato il dominio del loro regno immaginario all’enigmatica Regina, una bambola di porcellana così perfetta da sembrare viva. Un brutto giorno il padre affronta Zach intimandogli di crescere e di cominciare a interessarsi a cose “da grandi”. Il mondo di Zach sembra andare in frantumi, finché una notte la Regina compare in sogno a Poppy, rivelandole di essere stata una bambina in carne e ossa di nome Eleanor, le cui ceneri si trovano ora all’interno della bambola; Eleanor non avrà pace finché non sarà seppellita nella sua tomba, in una lontana cittadina dall’altra parte degli Stati Uniti. I tre ragazzi partono nel cuore della notte, dormendo sotto le stelle, accampandosi nei cimiteri, incontrando bizzarri personaggi che parlano alla bambola scambiandola per una bambina vera, in un viaggio che cambierà per sempre le loro esistenze.

Recensione:

Holly Black ci racconta una storia che appartiene un po’ a tutti noi, una storia di ragazzini ormai troppo grandi per giocare con le bambole, ma che ancora non sono pronti a entrare nel mondo degli adulti.

Ci trascina in una storia dove la realtà si confonde con la fantasia, dove le bambole prendono vita, spingendo i protagonisti a vivere l’avventura più fantastica della loro vita.

Zach, Poppy e Alice sono tre ragazzi che vivono in un mondo fantastico fatto di pirati, eroi e regine, dove le avventure non mancano mai e dove dei pupazzi forti e coraggiosi dettano legge in un universo sempre in continua evoluzione.

Quando il padre di Zach detta i suoi pupazzi, però, il giovane decide di non far più parte di quel mondo per paura di dover ammettere alle amiche, e ancor più a se stesso, che i suoi personaggi non esistono più. Sarà la Regina (una bambola di porcellana che i tre ragazzi avevano il divieto di toccare) a riunire nuovamente gli amici, tirando le fila di una nuova avventura che li vedrà partire di notte alla ricerca di una misteriosa tomba. I sogni si mescolano con la realtà, in un intreccio indissolubile, spingendo i tre amici ad affrontare le loro paure, a prendere il posto dei loro pupazzi, diventando essi stessi i personaggi delle loro avventure.

Quando, dopo una serie di straordinari eventi i tre riescono finalmente a raggiungere la meta indicata dalla Regina, si renderanno conto che crescere non è poi così terribile.

 

4

Continua a leggere